Blog

21
Mag

Bonus baby sitter valido anche per gli Educo Camp: i requisiti

Bonus baby sitter valido anche per gli Educo Camp: i requisiti

Bonus baby sitter per aiutare le famiglie a tornare al lavoro, validi per i centri estivi e gli Educo Camp. Al via le domande. Vediamo i requisiti e come fare domanda.

Il governo con il decreto rilancio ha stanziato 185 milioni di euro in favore dei centri estivi che partiranno ufficialmente il prossimo 15 giugno. Confermata anche la possibilità di convertire il bonus baby sitter, il cui importo aumenta a 1200 euro, in un voucher utile a pagare i centri estivi.

Nella formula sono compresi anche i nostri Educo Camp che per l’occasione diventano un luogo sicuro dove poter lasciare i figli mentre le mamme e i papà tornano al lavoro. Gli Educo Camp quindi sono veri e propri centri utili per recuperare le lezioni d’inglese perse e favorire la socialità.

Per maggiore informazioni contatta l’ufficio Educo responsabile per la tua zona!

Caratteristiche e requisiti

ll bonus baby sitter, a seguito del decreto rilancio, sostituisce il congedo parentale e possono usufruirne tutti i genitori che non hanno ancora fatto richiesta del bonus baby sitter emanato con il precedente decreto "Cura Italia" del 17 marzo.

Lo scopo finale è certamente quello di incentivare e favorire l’occupazione femminile .

Le caratteristiche:

  • A beneficiarne sono tutte le famiglie italiane con minori a carico fino a 12 anni di età
  • Per i figli portatori di handicap non esiste limite d’età
  • Nei requisiti rientrano anche i lavoratori dipendenti nel settore privato con figli con meno di 16 anni
  • Nel caso di personale tecnico, sanitario o appartenente alle forze dell’ordine il bonus aumenta fino a 2000 euro.
  • Il bonus baby sitter non è compatibile con il bonus asilo nido
  • Se nel nucleo familiare sono presenti più figli di età inferiore a 12 anni l’importo rimane il medesimo, ma verrà diviso (se i figli sono due il genitore dovrà presentare due domande per ogni figlio a carico per il corrispettivo di 600 euro ciascuno)
  • Il bonus raddoppia soltanto per le famiglie che non l’ hanno ancora ottenuto

Nel caso in cui i genitori non fanno parte dello stesso nucleo familiare, il bonus baby sitter può essere richiesto dal genitore con cui convive il minore, l’INPS in seguito procederà con l’accertamento e la verifica di quanto dichiarato nella domanda.

Non è possibile usufruire del bonus se:

  • l’altro genitore non lavora e usufruisce di un sostegno al reddito;
  • è stato richiesto il congedo parentale

É possibile invece cumulare il bonus baby sitter per le seguenti situazioni:

  • Permessi che rientrano nella 104 estesi per Coronavirus;
  • prolungamento del congedo parentale per i figli con disabilità grave

La domanda per il bonus baby sitter può quindi essere presentata per ogni figlio di età inferiore a 12 anni, ma il limite d’età si può superare in caso di minori portatori di handicap grave.

Per ottenere il bonus sarà sufficiente compilare la domanda sul sito dell’INPS: l’importo verrà automaticamente erogato tramite il Libretto famiglia, in seguito a una verifica da parte dell’INPS stessa delle informazioni dichiarate.

Il Libretto famiglia fa parte di un pacchetto pensato per andare incontro alle necessità delle famiglie, a seguito dell’emergenza Covid 19 . Oltre al bonus prevede l’estensione dei permessi parentali e la proroga delle scadenze fiscali.

Le modalità di richiesta

Esistono tre modalità differenti per poter richiedere il bonus :

Tramite la procedura web sul sito dell’INPS seguendo queste linee guida

  • Accedere al sito INPS;
  • Entrare nella sezione "Servizi per il cittadino";
  • Autentificarsi tramite il proprio PIN (SPID, CIE, CSN)
  • Scegliere l’opzione "Domanda a sostegno del reddito"
  • Scegliere la voce "Bonus e servizi di baby-sitting"

Una volta terminata la compilazione della domanda l’utente può procedere a controllare tutti i dati immessi. Sarà sufficiente confermare le disposizioni per la privacy per salvare e in seguito inviare la domanda. Nei giorni successivi sarà sempre possibile controllarne lo stato e constatarne periodicamente gli aggiornamenti.

In alternativa è possibile contattare telefonicamente il Contact center Integrato a questo numero verde 803.164 gratuitamente da rete fissa, oppure al numero 06 164.164 da cellulare con tariffario in base al proprio gestore telefonico. Si può infine chiedere il servizio contattando i patronati.

Il genitore richiedente ha tempo 15 giorni per procedere in seguito all’accettazione della domanda con l’appropriazione telematica dell’agevolazione, oltre queste tempistiche il beneficio decade.

L’importo erogato sarà disponibile nella sezione "Portafoglio elettronico", con cui potrà pagare l’iscrizione a un centro estivo o a un Educo Camp.

Per attivare il Libretto Famiglia è opportuno:

  • Attivarlo tramite il sito dell’INPS registrandosi nella sezione dedicata agli utilizzatori del servizio
  • Contattare il Contact Center integrato
  • Affidarsi a un patronato.

Ricordiamo che per tutte queste procedure è fondamentale inserire il codice IBAN corretto.

Seguici sulla nostra paginaFacebook per altri articoli e sul nostro nuovo canale Youtube per tanti video divertenti e utili per la didattica!

Se vuoi scaricare materiale didattico gratuito per le tue lezioni iscriviti gratuitamente al nostro nuovo sito Educo Scuola.

Contattaci o scrivici una mail per supporto e informazioni.